Mio fratello, il nuovo singolo di Biagio Antonacci

Antonacci
Antonacci

Biagio Antonacci e i suoi fratelli

«Mio fratello»: ecco il nuovo singolo di Biagio Antonacci con la partecipazione di Giuseppe e Rosario Fiorello

Mio Fratello è una storia universale: la storia di una e mille famiglie, in cui un fratello si perde e l’altro resiste nell’attesa di vederlo tornare. Quando questo ritorna e bussa alla porta, la certezza del perdono è così forte da scacciare via il passato. Il brano è quindi la metafora di una festa, perché quando si perdona qualcuno è sempre un giorno felice, che prelude al cambiamento e che elimina ogni dolore.

Biagio Antonacci ha pubblicato il video del suo nuovo singolo “Mio fratello” il 6 Aprile scorso. Il nuovo singolo vede la collaborazione di Mario Incudine e potete ascoltarlo su Radio Nova iCr.

Per la prima volta i due fratelli Fiorello prendono parte a un videoclip insieme: guidati dal grande regista internazionale Gabriele Muccino, che con le immagini ha tratteggiato la storia della canzone. In questo caso, Giuseppe e Rosario interpretano due fratelli siciliani che si ritrovano: parlano “a tutti e per tutti quei fratelli e quelle sorelle che la vita ha portato a smarrirsi, a smettere di ricordarsi e di comunicarsi chi sono”.

Il grande regista Muccino ha realizzato un vero e proprio corto cinematografico iniziando con Beppe e Rosario Fiorello seduti a un tavolo, uno di fronte all’altro, sotto gli occhi attenti di Biagio. Sulle note di “Mio fratello”, quindi, i due protagonisti iniziano a interagire e ad avvicinarsi mentre, insieme ad Antonacci, cantano alcuni versi della canzone. Nella seconda parte, si aggiunge Mario Incudine: al giovane cantautore originario di Enna, che irrompe sulla scena salendo sul tavolo, è affidata la strofa in dialetto siciliano.

Nel finale della canzone i quattro artisti si ritrovano seduti tutti insieme a cantare a piena voce come una grande ed allegra famiglia. Molto emozionante l’abbraccio tra Giuseppe, Rosario Fiorello e Biagio Antonacci e negli ultimi secondi della clip, si possono udire le risate degli artisti, che scherzano da buoni fratelli.
“Chi salva, salva soprattutto se stesso prima di salvare l’altro”, dice Antonacci nel brano: il cantante considera “Mio fratello” come una “nuova visione della parabola del figlio prodigo, una parabola 2.0, laica, moderna e contemporanea”.